Oggi, in occasione della giornata di agitazione nazionale per il Trasporto Pubblico, siamo stati davanti al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per portare direttamente sotto i palazzi del governo la rabbia degli utenti e degli studenti che quotidianamente sono mandati al macello in mezzi pubblici affollati, fatiscenti, pericolosi.

Noi studenti che ogni mattina prendiamo i trasporti per andare nei nostri istituti conosciamo la situazione del trasporto pubblico locale, che già era critica prima della pandemia e che adesso con il rischio di diffusione del virus è realmente insostenibile.

La Ministra De Micheli, a cui oggi siamo andati a portare il nostro grido di rabbia, come tutto il suo governo è una #criminale che ci manda al macello mettendo al rischio la nostra salute, quella degli utenti e dei lavoratori dei trasporti, ed è anche un’ipocrita che dovrebbe vergognarsi per le sue dichiarazioni secondo cui gli assembramenti sui mezzi non sono pericolosi. Glielo siamo andati a dire direttamente sotto il suo ministero: Ministra, Basta Cazzate!

Il Governo ci sta negando il diritto all’istruzione, alla salute, al futuro. Noi siam pronti a riprenderci tutto: è tempo di Osare Lottare!