I tantissimi disagi che stiamo vivendo nelle scuole e sui mezzi negli ultimi giorni, la volontà dei governatori regionali di tornare alla Dad e la recente chiusura delle scuole in Campania fino al 30 ottobre sono solo alcuni degli ultimi avvenimenti che confermano a tutti la drammaticità della situazione in cui si trova la scuola pubblica nel nostro paese. È ormai chiaro che il rientro a scuola non è stato in sicurezza, come invece sarebbe dovuto essere: il Governo ha avuto 7 mesi per preparare la Scuola al nuovo anno scolastico ma non ha fatto niente, ci ha abbandonati alle stesse condizioni pietose in cui ci trovavamo prima della pandemia mandandoci al macello e negandoci – di fatto – il diritto all’istruzione.

I responsabili di tutto ciò sono l’Azzolina e tutto il Governo Conte, quei CRIMINALI che in questi mesi non si sono mossi per impedire il ritorno di questa situazione critica: nessun serio piano di investimenti per la Scuola che sempre in più regioni e città si ritrova a dover chiudere, né per il trasporto pubblico locale che rimane pericoloso e iper affollato, né per la Sanità che vede le terapie intensive nuovamente al collasso.

Noi però non staremo a guardare mentre ci rubano il futuro, non accetteremo il ricatto Salute – Diritto all’istruzione di fronte a cui ci stanno mettendo. Abbiamo, e avremmo dovuto avere fin dall’inizio, il diritto di veder garantite le condizioni necessarie per poter andare a scuola sicuri e in presenza.

Di fronte al vostro disastro, rilanciamo l’agitazione permanente: vi staremo col fiato sul collo.

Gli Studenti in Agitazione affronteranno tutte le tematiche che vivono quotidianamente, dalla scuola ai trasporti, dalle periferie alla sanità: siam pronti a lottare per delle condizioni dignitose di sicurezza e salute complessiva e collettiva, quelle che oggi ci sono negate, per vedere garantito il nostro sacrosanto diritto all’Istruzione e riprenderci il futuro che ci stanno rubando.
Noi vogliamo tutto, diritti e dignità, per questo lottiamo.

La nostra Sicurezza la facciamo con la lotta! Ci riprendiamo tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...