A Roma, da ormai più di un mese e mezzo come OSA abbiamo lanciato la mobilitazione studentesca del 25 settembre a livello cittadino, in occasione delle due giornate di Sciopero, Agitazione e Mobilitazione del mondo della scuola. Una mobilitazione fondamentale, conflittuale e antigovernativa che da ormai un mese e mezzo stiamo costruendo coinvolgendo (o provando a coinvolgere) tutte le possibili realtà studentesche cittadine, fra organizzazioni, collettivi, coordinamenti legati ad aree di movimento etc. etc., con l’intento di rendere la piazza del 25 un momento di Lotta realmente conflittuale e realmente Unitario.

Fra le varie realtà con cui abbiamo provato ad aprire il dialogo c’è anche la Rete degli Studenti Medi, giovanile della CGIL legata a doppio filo al Partito Democratico, che dopo aver ignorato le nostre richieste di confronto ha attaccato il 25 – provando a influenzare il movimento studentesco romano – per la “presenza di lavoratori e sindacati di base in piazza”. Questa è una farsa, per i giovani della CGIL il problema del 25 è la sua chiara vocazione conflittuale ed anti governativa, un problema prorompente per chi il governo lo difende e vi è legato.

Essendo però in difficoltà e non potendo ignorare la volontà degli studenti medi romani di scendere in piazza il 25 l’RSM ha deciso di sabotare la piazza e di pacificarla rispetto allo scontro con le istituzioni, chiamando una piazza al Montecitorio in contemporanea (e in contrapposizione) a quella al MIUR per dividere la lotta tra lavoratori e gli studenti stessi, in accordo con la questura, la stessa questura che da due mesi ci negava la possibilità della piazza a Montecitorio per Venerdi 25 mattina e adesso l’ha regalata ai giovani della CGIL per sabotare – insieme – la protesta VERA del 25 settembre.

Questo è indecente. Cgil, Rete degli Studenti Medi e questura hanno deciso di sabotare la protesta e dividere gli studenti, una scelta gravissima di cui hanno la responsabilità rispetto a quanto accadrà in piazza il 25.

L’unica vera piazza conflittuale, unitaria e antigovernativa il 25 settembre sarà quella alle 9 al MIUR, per chiedere le dimissioni dell’Azzolina e lanciare una stagione di lotta contro il governo. Invitiamo tutti gli studenti e rilanciamo la mobilitazione!

Contro i Servi e i loro Padroni lottiamo. Ci vediamo in piazza al MIUR il 25 settembre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...